(IN) Netweek

MOZZATE

«Sporting Club 63» allarga i suoi orizzonti Il centro di Mozzate sta potenziando la modalità  di accoglienza e la capacità  di soddisfare le esigenze delle persone diversamente abili

Share

Sporting Club 63 incontra le esigenze dei vari profili di utenti che ogni giorno partecipano alle molte iniziative offerte, dai corsi fitness agli sport di squadra e/o individuali, dai momenti di svago come feste di compleanno, di laurea, ricorrenze alle manifestazioni di tipo culturale e divulgative: meeting a carattere medico-informativo, corsi di psicologia applicata alle dinamiche dello sport e non solo.

Il centro è da sempre attento alle esigenze dei diversamente abili, aperto al mondo della disabilità. Questa sensibilità troverà nuova linfa nel corso dell’anno poiché l’obiettivo è potenziare la modalità di accoglienza e capacità di soddisfare questo segmento della popolazione.

La struttura, mediante nuovi investimenti, ha l’ambizione di divenire un polo di riferimento, un «hub» per i diversamente abili e in cui tenere eventi multidisciplinari primari dedicati a loro. In altre parole, vi è l’intendimento di evolvere Sporting Club 63, dopo l’accurata riprogettazione già avviata, in un network dove l’obiettivo sia ancor di più rispetto ad oggi il coinvolgimento delle Associazioni, degli Enti preposti affinché sia concretamente possibile fornire ai diversamente abili un valido strumento d’intrattenimento e crescita.

Questo ambito di servizio ben si abbina all’altra attività a sfondo puramente sociale e che consiste in corsi di formazione organizzati in collaborazione con le principali Società di orientamento al lavoro. I due ampi parcheggi, privi di barriere architettoniche, forniscono un’ulteriore dose di comfort agli utenti.

A tale proposito, sono nate iniziative dedicate alla cosiddetta «Alternanza scuola-lavoro» in collaborazione con i licei e le scuole superiori del circondario per avviare i giovani al mondo del lavoro, aiutandoli a scegliere con maggiore consapevolezza «cosa fare da grande».

Inoltre, vi è stata la riorganizzazione aziendale che consente ora a Sporting Club 63 di godere di un diverso e più moderno assetto organizzativo che permette alla struttura di aumentare la propria competitività sul mercato e di raggiungere nuovi ambiziosi obbiettivi. Lo staff e la «governance» sono stati adeguati alle nuove esigenze e, in questo contesto di rinnovamento, è stato recentemente modificato l’organigramma aziendale.

La cura e la soddisfazione dei clienti sono da sempre al centro dell’azione di Sporting Club 63, impegnata nell’offerta di un sano «tempo libero» di qualità, capace di unire il divertimento alla salute e al benessere garantiti dalla pratica sportiva. Inoltre lo staff è in ascolto delle esigenze del cliente attraverso sondaggi periodici e un dialogo costante.

Lo sviluppo strutturale che caratterizzerà Sporting Club 63 mediante l’ampliamento delle aree dedicate alla socializzazione ed alle attività culturali prevede anche l’istituzione di un «campus» per i giovani sulla falsa riga di quanto è usuale riscontrare nella società americana.

Il processo continuo di «miglioramento strutturale» si basa sull’approfondito studio effettuato circa tutte le criticità del complesso attuali e future, in relazione anche alle varie normative di settore. Sporting Club 63 rappresenta un’eccellenza: un importante complesso, che offre ai cittadini (e non solo) la possibilità di esercitare le attività sportive preferite durante tutto l’anno, oltre a dare alle giovani generazioni un’opportunità di educazione e crescita.

Per una visita o semplicemente per informazioni sullo Sporting Club 63 è possibile scrivere a info@sportingclub63.com, chiamare lo 0331.833655, oppure recarsi direttamente a Mozzate, in via Kennedy 1.

Leggi tutte le notizie su "La Settimana di Saronno"
Edizione digitale

Autore:cde

Pubblicato il: 03 Marzo 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.